Image Alt

Sicily on Horseback

Albergo sull’Etna: Rifugio Ragabo a Linguaglossa

Albergo sull’Etna: Rifugio Ragabo a Linguaglossa

Il Rifugio alpino Ragabo è situato a circa 1450 metri (s.l.m.) nel cuore del Parco dell’Etna, sul versante Nord di Linguaglossa. È, sin dal 1969, gestito dalla famiglia Mangano, che di generazione in generazione hanno costruito un perfetto ambiente familiare e accogliente, che permette all’ospite di sentirsi a casa.

Il rifugio è il luogo adatto in cui riposarsi dopo le escursioni sull’Etna, ma anche il punto di partenza di diverse attività, ed è inoltre possibile pernottare all’interno delle camere disponibili. Le camere, doppie, matrimoniali o quadruple, sono tutte dotate di bagno privato, tv e riscaldamento, e permettono sia ai singoli, che alle famiglie, di godere del luogo e della sua secolare pineta.

Se si è solo di passaggio, l’attenzione maggiore è da rivolgere alla cucina casereccia e tipica del ristorante, che offre un menù ricco di prodotti locali e caratteristici, come i maccheroni alla Ragabo o il vino dell’Etna DOC.

Se invece si decide di pernottare all’interno del rifugio, le attività tra cui scegliere sono tra le più varie, secondo la stagione, infatti il rifugio è fruibile sia in primavera-estate (1 aprile- 30 ottobre), sia in inverno (1 novembre- 31 marzo).

Le attività

In estate, è possibile avventurarsi lungo diversi sentieri di trekking, da quelli più semplici, per esempio una passeggiata verso la pineta, o quelli più complessi, che conducono presso grotte o vecchie colate laviche. Il rifugio, grazie alla sua posizione centrale, è punta di partenza di numerose escursioni lungo il versante nord dell’Etna, che possono essere in quad, a cavallo, con l’asino, se si vuole vivere un’esperienza caratteristica; in mountain bike, poiché è proprio dal rifugio che parte il famoso percorso, chiamato “pedemontana”, di circa 42 km che permette di visionare vecchi crateri, e fare un semigiro del vulcano.

Inoltre, dalla vicina località di Piano Provenzana, partono numerose escursioni con jeep 4×4 che permettono di arrivare a 3300 metri (s.l.m.) vicino la punta dell’Etna. Il rifugio, infine, si trova all’interno di una mappa di orienteering nazionale, che richiama gli appassionati di questo sport.

In inverno, la posizione del rifugio permette, oltre di godere di un panorama mozzafiato, la pratica di diversi sport, lo scii, alpino e di fondo, lo snowboard, ma anche delle semplici ciaspolate tra i surreali scenari lavici innevati.

Per info

Procedi sulla pagina contatti per inviarci un messaggio.

Oppure chiamaci al:

x
Open chat